Cercasi perito orafo

Sei alla ricerca di un perito orafo qualificato?

Allora clicca qui







Il perito, consulente tecnico o estimatore deve garantire correttezza (non può ricevere, neanche indirettamente, regali o vantaggi a parte il compenso previsto); imparzialità (non deve aver avuto relazioni amichevoli con le parti, in caso di esigenze di conciliazione);responsabilità per la stima o perizia (non può farsi sostituire e deve completare il proprio compito e ha l’obbligo di risarcire i danni derivanti da errore); riserbo sulle notizie e sulle informazioni ottenute nel corso della perizia; competenza professionale (dimostrando una formazione specifica e una più generica conoscenza multidisciplinare); una metodologia d’analisi precisa (dall’osservazione generale dell’oggetto al controllo e identificazione dei marchi, dal calcolo della massa delle pietre all’esame della manifattura); l’utilizzo di idonei strumenti di misuratori; una descrizione dettagliata dell’oggetto e, su richiesta del cliente, la redazione in carta da bollo timbrata dal tribunale.






L’iscrizione al Ruolo Periti è facoltativa ma costituisce un riconoscimento e una “certificazione” della professionalità acquisita. Diventa obbligatoria solo se si vuole svolgere l’attività presso il Tribunale.

Commenti

Post più popolari