mercoledì 28 giugno 2017

Le nuove regole dell'oro

Non ti allarmare...

Come probabilmente avrai letto in giro dal 5 luglio del 2017 le regole di questo settore cambieranno profondamente.





Voglio farti una premessa, si tratta di una legge studiata nel 2005 (quindi in un periodo pre-crisi) e che va in applicazione adesso (circa 12 anni dopo dal momento storico in cui è stata pensata).

E' una legge che, personalmente e in sostanza, peggiora l'esperienza del consumatore.

Voglio spiegarti perché, le differenze sostanziali con quanto avviene (fino al 4 luglio 2017 compreso) sono le seguenti:
Il limite per i pagamenti contanti scende a 500 €.
Non è possibile fare pagamenti misti (quindi se i tuoi preziosi superano i 500 € dovrai ricevere tutto l'importo tramite assegno non trasferibile o tramite bonifico bancario).
L'identificazione dovrà essere effettuata per mezzo di 2 documenti di identità (ad esempio carta di identità e codice fiscale).
L'operazione sarà registrata fiscalmente per un minimo di 10 anni.
Gli oggetti che venderai saranno fotografati in diverse angolazioni.
Dovrà essere dichiarato dalla società che ti compra l'oro la destinazione e la fonderia che si occuperà della trasformazione dei metalli venduti.
Nell'atto di acquisto dovrà essere presente, in chiaro, la quotazione di borsa che è stata utilizzata, quel giorno, per cambiarti l'oro in euro.
Non ti voglio annoiare con le altre modifiche che sono, più che altro, da applicare nel dietro le quinte ma, quello che è certo è che il consumatore dovrà fidarsi ancora di più dell'azienda a cui sceglie di vendere il proprio oro.





Se, prima, il rischio di una vendita allo scoperto (ovvero pagata con un assegno in bianco) poteva accadere solo per vendite superiori ai 3000 €, tra pochi giorni questa situazione potrà essere vissuta per la maggior parte delle operazioni.

Già, perché l'operazione media che viene effettuata in un compro oro ha un peso di circa 35 grammi. E, se consideriamo il valore dell'oro capiamo subito che è davvero improbabile, per il cliente, vendere qualcosa che pesa di meno.

Però, oltre alle informazioni che ti ho dato vorrei anche farti un invito.

Utilizza questi giorni che mancano al 5 luglio 2017 per vendere il tuo oro usato e ottenere ancora il pagamento per contanti fino a 3.000 €.

Sarà una cosa davvero bella per te.

Nessun commento:

Posta un commento