giovedì 9 marzo 2017

C'è Lingotto e Lingotto brevettato

Al Lingotto ci sarà la prima tappa della campagna congressuale di Matteo Renzi nell'ex fabbrica simbolo di Torino. Un "ritorno a casa per ripartire insieme", come recita lo slogan, dal 10 a domenica 12 marzo. Non a caso la scelta è caduta sul luogo dove nel 2007 a giugno l'allora sindaco di Roma, Walter Veltroni, lanciava il nuovo partito di governo - il Pd - per "un'Italia unita, moderna e giusta". 









Alle 17 la macchina si metterà in movimento, ma l'apertura dei lavori con le relazioni degli invitati è prevista per le 17,30. Prenderà senz'altro la parola il candidato alla segreteria del Pd, forse in apertura, mentre l'arrivo dei ministri è dato nella notte, o al massimo l'indomani mattina, in quanto impegnati in serata in una riunione del Consiglio dei ministri.






E' ancora variabile l'agenda di Maurizio Martina, che fa il ticket con Renzi, come messo nero su bianco anche nella mozione renziana: potrebbe arrivare tra venerdì e sabato. Luca Lotti invece sarà presente allo Juventus Stadium per la sfida Juve-Milan delle 20,45.








Da sabato ci saranno anche la sottosegretaria alla Presidenza del Consiglio, Maria Elena Boschi, e i ministri filorenziani da Marianna Madia a Graziano Delrio. Assenti, per ovvie ragioni, la titolare del ministero per le Riforme Anna Finocchiaro e il Guardasigilli Andrea Orlando.









E' prevista anche la presenza, tra sabato e domenica del presidente del Consiglio Paolo Gentiloni. Venerdì sera alle 21 cominciano i workshop paralleli dei gruppi di lavoro tematici. Sabato dalle 9,30  alle 13 il dibattito politico in sessione plenaria, poi di nuovo alle 14,30 i tavoli tematici fino alle 19,30. Domenica alle 9,30 dibattito politico e sintesi dei workshop in plenaria. Chiude Matteo Renzi.

Nessun commento:

Posta un commento