sabato 21 gennaio 2017

VicenzaOro 2017:are you ready?

Iniziano oggi a Vicenza le 'missioni di acquisto' organizzate dall’Agenzia Ice, in collaborazione con l’Associazione Federorafi, per incrementare le vendite dell’oreficeria e gioielleria made in Italy, simbolo incontrastato di qualità, creatività, eccellenza ed innovazione. Un’agenda fitta con oltre 300 incontri che si svolgeranno in concomitanza con la Fiera di Vicenza Oro dal 20 al 25 gennaio.





L’iniziativa, si legge in una nota, parte del Piano Speciale Usa coordinato dal Mise, permetterà alle oltre 150 imprese italiane selezionate dai retailer americani, di partecipare a incontri B2B con i più importanti gruppi della GDO e Independent Retailers americani: The Shopping Channel, Ben Bridge Jewelers, Fred Meyer Jewelers, Amazon Jewelry, Macy’s, Helzberg, Piercing Pagoda, Zale Outlet e Luxury Brand Holdings/Ross Simons.
L'idea innovativa dell'anno è sicuramente il brevetto dei gioielli con lingotti dell'orafo Gianfranco Quartaroli.




I lingotti in oro,platino e argento diventano per la prima volta dei veri e propri gioielli indossabili,gioielli da investimento.
Il brevetto rilasciato dal Ministero dello Sviluppo Economico da la possibilita' a chi decida di commercializzare questo prodotto di garantire l'unicita' del proprio brand. 
Ciondoli o bracciali griffati con charm lingotto sono la nuova frontiera della gioielleria moderna.
Gli accordi con i partner americani, Dept Stores e negozi indipendenti con requisiti minimi di fatturato e numero di punti vendita, sono stati pensati non solamente per la ricerca di una piattaforma vendite più vicina possibile al cliente finale ma anche per stabilire dei requisiti minimi come acquisti netti dichiarati, incrementi degli acquisti sullo storico, percentuali di nuovi fornitori e nuove linee di prodotto per la prima volta in US tanto nelle grandi città quanto nella provincia.







"La nuova società - spiega Corrado Facco, dg di Italian Exhibition Group -eredita lo straordinario lavoro svolto da Fiera di Vicenza con l’obiettivo di valorizzare ulteriormente lo show, migliorare l’offerta dei servizi e rafforzare la presenza di operatori internazionali, generando valore per tutti i protagonisti della filiera”. L'offerta merceologica è stata riorganizzata in 6 communities (icon, look, creation, expression, essence ed evolution).





"A sottolineare la fiducia nei confronti di Ieg e la crescente capacità attrattiva di Vicenzaoro, a gennaio saranno presenti i grandi marchi storici, nuovi brand internazionali e top buyer esteri provenienti da tutte le aree strategiche per il comparto orafo-gioielliero” sottolinea Facco.

Nessun commento:

Posta un commento