lunedì 12 settembre 2016

Tony Cairoli chiude sul podio il 2016

L'ultimo round della MXGP 2016, il diciottesimo, si è corso in California, sullo storico tracciato di Glen Helen, famoso per le lunghe salite ed i ripidi discesoni da affrontare a gas spalancato.






Antonio Cairoli, reduce dalle due settimane di influenza, che ne hanno pregiudicato le prestazioni nella scorsa gara di Charlotte, è arrivato in pista determinato a chiudere il Mondiale con un ottimo risultato e a confermare la seconda piazza in classifica iridata. Dopo aver mostrato un'ottima velocità durante le sessioni cronometrate, il pilota del team KTM Red Bull Factory Racing ha dovuto fare i conti con una brutta caduta pochi metri dopo il via, causata da un contatto con un avversario, che lo ha costretto a ripartire dal fondo. Con una bella rimonta, condotta con grande determinazione, il siciliano ha chiuso all'undicesimo posto, assicurandosi un cancello a ridosso della top ten per le manche della domenica.





In gara 1 Tony è scattato bene, curvando terzo e agguantando la testa dopo cinque giri, mantenendola fino all'ottavo, quando la velocità del californiano Tomac, ha avuto la meglio sull'otto volte Campione del Mondo, che ha chiuso alle sue spalle. In gara due Antonio è scattato nuovamente bene, passando al comando dopo due giri e restando primo fino al nono passaggio, quando doveva nuovamente arrendersi al pilota di casa. Con la sua KTM SX-F 450 Cairoli conquista così il secondo gradino del podio, l'ottavo del 2016, chiudendo il Mondiale al secondo posto assoluto, al termine di una stagione a dir poco complicata, condizionata dagli infortuni invernali. Tony e KTM si aggiudicano anche il trofeo riservato al pilota partito più spesso in testa. Prossimo appuntamento tra due settimane sulla pista di Maggiora per il Motocross delle Nazioni.






Antonio Cairoli: “Glen Helen è una pista che mi piace e gli organizzatori quest'anno hanno fatto un ottimo lavoro. La settimana scorsa sono stato molto male a Charlotte e ho dovuto prendere medicine ed antibiotici, che ho sospeso solamente mercoledì e col caldo sono cose che si pagano. Sapevo infatti di avere 20/25 minuti per dare tutto, dopo di che avrei dovuto pensare sopratutto a difendermi e così è andata; nel finale non avevo la velocità per resistere ad Eli Tomac ma sono soddisfatto delle mie manche e del podio. Questa è stata una delle stagioni più dure della mia carriera, con diversi problemi da affrontare e spero che sia una buona base di partenza per il 2017, per lottare nuovamente per il titolo. Il secondo posto finale ci premia per il grande lavoro fatto, senza arrendersi mai anche nei momenti più difficili, voglio ringraziare il team e tutti quelli che hanno contribuito a questo grande risultato. Ora appuntamento con i tifosi italiani a Maggiora, tra due settimane, per il Motocross delle Nazioni, dove avremo bisogno di tutto il loro supporto per puntare al podio.”
Prossima gara: MXdN, Maggiora, ITA 25/09/2016
Gara 1:
1-E.Tomac, 2-A.Cairoli, 3-M.Nagl, 4-T.Gajser, 5-J.Van Horebeek
Gara 2:
1-E.Tomac, 2-A.Cairoli, 3-T.Gajser, 4-M.Nagl, 5-G.Paulin
Gran Premio:
1-E.Tomac 50p. 2-A.Cairoli 44p. 3-T.Gajser 38p. 4-M.Nagl 38p. 5-G.Paulin 27p.
Campionato del Mondo:
1-T.Gajser 731p. 2-A.Cairoli 647p. 3-M.Nagl 603p. 4-R.Febvre 564p. 5-E.Bobryshev 545p.

Nessun commento:

Posta un commento