domenica 4 settembre 2016

L'influenza mette ko Tony Cairoli in America

Sulla pista di Charlotte, costruita all’interno dell’anello da dirt track, si è corso il diciassettesimo Gran Premio della stagione 2016 di MXGP.






A causa delle abbondanti precipitazioni, cadute nei giorni precedenti la gara, il programma del fine settimana è stato rivisto e tutte le attività previste al venerdì cancellate, per permettere di salvaguardare la pista che oggi si presentava in condizioni ottimali. L’inedita prova, prima delle due gare che si tengono in terra americana, è stata disputata a cavallo del tramonto, con una manche corsa con la luce naturale ed una in notturna, con illuminazione artificiale. Antonio Cairoli, reduce da tre podi consecutivi è arrivato in Nord Carolina debilitato da un attacco influenzale, che lo ha costretto a correre in difesa due manche condizionate dalle pessime condizioni fisiche. Il pilota del team KTM Red Bull Factory Racing ha portato la sua KTM 450SX-F al traguardo rispettivamente in tredicesima e quattordicesima posizione, nelle due frazioni di gara, totalizzando così 15 punti e consolidando il secondo posto nella classifica iridata. Prossimo appuntamento tra sette giorni in California, sul velocissimo tracciato di Glen Helen.






Antonio Cairoli: “E’ stata una settimana difficile, già dal lunedì dopo il Gran Premio di Assen ho cominciato ad avere problemi di gola e affaticamento, poi in volo per l’America non mi sono sentito bene. Una volta arrivato a Charlotte ho preso dei medicinali che purtroppo non hanno sortito l’effetto sperato. Ieri ho capito che la cosa era più seria del previsto e questa mattina sono arrivato in pista debilitato con qualche linea di febbre. Nelle prime libere le cose sono andate bene ed ho pensato di potercela fare, invece non è andata così; dopo un turno di qualifica difficile, ho avuto problemi ad azzeccare le due partenze e questo, su una pista così veloce non mi ha aiutato. In gara uno una scivolata mi ha fatto perdere posizioni e non sono riuscito a rimontare, mentre in gara due ho solo cercato di arrivare al traguardo, stringendo i denti per fare più punti possibili e salvaguardare la seconda posizione nel mondiale, ma la febbre mi ha rallentato al punto che pensavo di dovermi ritirare. Per fortuna ce l’ho fatta ed ora sarà importante cercare di recuperare durante questa settimana prima del Gran Premio di Glen Helen. Voglio congratularmi con Tim Gajser per aver vinto meritatamente il Mondiale MXGP 2016.”







Prossimo GP: USA, Glen Helen CA 11/09/16
Gara 1:
1-E.Tomac, 2-J.Barcia, 3-J.Van Horebeek, 4-T.Gajser, 13-A.Cairoli
Gara 2:
1-E.Tomac, 2-T.Gajser, 3-G.Coldenhoff, 4-E.Bobryshev, 14-A.Cairoli
Gran Premio:
1-E.Tomac 50p. 2-T.Gajser 40p. 3-J.Van Horebeek 36p. 4-G.Coldenhoff 35p. 14-A.Cairoli 15p.
Campionato del Mondo:
1-T.Gajser 693p. 2-A.Cairoli 603p. 3-M.Nagl 565p. 4-R.Febvre 549p. 5-E.Bobryshev 522p.

Nessun commento:

Posta un commento