martedì 9 agosto 2016

Tony Cairoli vince in Svizzera

Sull'inedito tracciato di Frauenfeld si è tenuto il quindicesimo round della MXGP 2016. La pista, allestita all'interno di un ampia vallata, delimitata da un lato dalle numerose tribune gremite di pubblico sin dal sabato mattina, è stata teatro di una delle più belle corse dell'anno. Sotto gli occhi degli oltre 25000 spettatori, accorsi da tutta europa, Tony Cairoli ha vinto il settantasettesimo Gran Premio della carriera, consolidando cosi la sua seconda posizione in classifica, riducendo di quattro punti il distacco dalla testa del Mondiale. Velocissimo sin dalle prove, con la sua KTM SX-F 450, Cairoli si è aggiudicato la seconda gara di qualifica dell'anno, conquistando il primo cancello per le due manche della domenica.





Scattato bene al primo via, il pilota del KTM Red Bull Factory Racing Team ha conquistato la testa della gara alla seconda curva, allungando subito sui rivali a suon di giri veloci. In breve il distacco è divenuto incolmabile e dopo diciotto giri il siciliano ha tagliato il traguardo primo. Alla seconda partenza Tony è nuovamente scattato bene, prendendo il comando delle operazioni dopo una curva, infiammando il pubblico con il suo stile perfetto. Raggiunto dopo tre giri, ha alzato il ritmo, con una condotta di gara prudente che gli assicurasse la vittoria. Terzo fino a poche curve dal traguardo, è stato ostacolato da un doppiato ed è caduto, chiudendo al quinto posto, aggiudicandosi comunque il Gran Premio della Svizzera, gara che non si correva da quindici anni.





 Antonio Cairoli: “In questo fine settimana tutto è andato per il verso giusto, siamo tornati alla 450 e cambiare moto da una settimana all'altra non è cosa facile, ma il mio obiettivo è di scegliere quale moto usare per il prossimo anno, quindi questo è il motivo per cui stiamo facendo così tante prove e continui cambiamenti. Comunque oggi sono soddisfatto, perché la velocità adesso c'è ed è la cosa più importante. Nella prima manche sono riuscito a scappare via e a controllare, su una bella pista, che era molto tecnica con alcuni solchi profondi. In seconda manche ho fatto ancora una buona partenza, cercando di andare via di nuovo, ma non è stato possibile perché Tim era davvero veloce, si è avvicinato e mi ha passato, quindi ho provato a seguirlo, ma la mia forma fisica non è ancora al top e non ho potuto tenere per così tanto tempo il ritmo, commettendo qualche errore.




Così Romain mi ha superato, ma non cambiando le cose per il risultato finale, ho guidato con prudenza, per assicurarmi la vittoria del Gran Premio; nell'ultimo giro poi ho avuto un problema con un pilota doppiato e sono caduto, perdendo due posizioni, arrivando al traguardo molto arrabbiato. In ogni caso sabbiamo vinto il Gran Premio su questa bella pista, di fronte a questo fantastico pubblico e questa è la cosa più importante. Ora abbiamo un po' di tempo libero, per fare qualche test prima di Assen, dove saremo pronti a fare una buona gara nella sabbia.”








Prossimo GP: Olanda, Assen 28/08/16
Gara 1:
1-A.Cairoli, 2-G.Paulin, 3-C.Desalle, 4-J.Van Horebeek, 5-V.Guillod
Gara 2:
1-T.Gajser, 2-R.Febvre, 3-G.Coldenhoff, 4-E.Bobryshev, 5-A.Cairoli
Gran Premio:
1-A.Cairoli 41p. 2-T.Gajser 37p. 3-R.Febvre 35p. 4-G.Paulin 32p. 5-G.Coldenhoff 30p.
Campionato del Mondo:
1-T.Gajser 644p. 2-A.Cairoli 545p. 3-M.Nagl 509p. 4-R.Febvre 499p. 5-E.Bobryshev 472p.

Nessun commento:

Posta un commento